rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

La proposta del segretario cittadino Pd Di Pietrantonio: "Il Comune deve stanziare altri 325 mila euro per i buoni spesa"

Secondo Di Pietrantonio, il Comune dovrebbe integrare ai 675 mila euro messi a disposizione dal Governo, altri 275 mila euro per arrivare alla cifra di 1 milione di euro

Integrare il fondo messo a disposizione dal Governo per i buoni spesa per le famiglie e cittadini indigenti, con una somma ulteriore stanziata dal Comune. La proposta arriva dal segretario cittadino Pd Di Pietrantonio in merito ai 675 mila euro stanziati per i buoni spesa destinati alle persone in difficoltà a causa del Coronavirus.

FONDI PER I BUONI SPESA, TUTTE LE CIFRE NEL PESCARESE

Secondo il segretario, l'amministrazione comunale dovrebbe stanziare altri 325 mila euro per arrivare alla somma di 1 milione di euro;

"Determinando un fondo più capiente per fronteggiare la grave crisi economica che tanti nostri concittadini stanno affrontando a seguito dell’espandersi di questa epidemia,"

Ricordiamo che saranno i sindaci, come previsto dal Governo, a doversi occupare della distribuzione dei buoni spesa per gli aventi diritto, partendo dalle famgilie e soggetti meno abbienti già presenti nelle liste dei servizi sociali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta del segretario cittadino Pd Di Pietrantonio: "Il Comune deve stanziare altri 325 mila euro per i buoni spesa"

IlPescara è in caricamento