rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Politica Centro / Piazza Michele Muzii

Tolleranza zero per il degrado nei bagni pubblici del mercato in piazza Muzii, Cremonese: "Individueremo i responsabili"

Abbiamo contattato l'assessore Alfredo Cremonese dopo l'arrivo della polizia locale nei bagni pubblici, al primo piano, del mercato in piazza Muzii che erano diventati simili a dei magazzini e ripostigli

Bagni pubblici trasformati in magazzini e ripostigli durante le festività natalizie. Per questo, l'assessore Alfredo Cremonese assieme ai dirigenti comunali ha inviato gli agenti della polizia locale che hanno riscontrato una situazione di degrado nei bagni pubblici, al primo piano del mercato in piazza Muzii. Dopo aver ricevuto la segnalazione, come spiega l'assessore dai noi raggiunto, subito sono stati attivati gli uffici competenti che hanno provveduto a segnalare il caso agli agenti che sono arrivati sul posto riscontrando, in effetti, una situazione di degrado con la quasi impossibilità di poter fruire dei servizi igienici.

"Si tratta di bagni pubblici a disposizione degli utenti e degli esercenti del mercato, che quindi devono essere sempre tenuti nella massima pulizia e ordine. Non solo, lungo il corridoio è stata trovata anche una bicicletta posteggiata e legata con una catena. Si tratta di un episodio inaccettabile, considerando che prima di Natale la situazione era sotto controllo e non vi era questo genere di problema. Era infatti stata effettuata un'accurata pulizia poco prima delle festività".

L'assessore, poi, ha lanciato un appello a coloro che operano all'interno del mercato coperto in piazza Muzii per chiedere collaborazione nel tenere la struttura sempre nelle migliori condizioni possibili, ed ha assicurato che si sta già lavorando per risalire ai responsabili della situazione riscontrata all'interno dei bagni del primo piano. Ricordiamo che nel mese di settembre il bando per la riqualificazione del mercato era andato deserto, ma l'assessore aveva sempre rassicurato che il Comune si sarebbe impegnato per riuscire ad avviare il progetto. Per quanto riguarda il piano superiore della struttura, proprio con il bando andato deserto aveva spiegato Cremonese, si sperava di trovare una soluzione in quanto l'ente non dispone dei fondi necessari per procedere ai lavori da eseguire. Ed anche sul fronte pulizia, con gli operatori che avevano più volte segnalato problemi, l'assessore aveva ribadito che la ditta che si è aggiudicata l'appalto per le pulizie fornisce sempre report anche fotografici una volta svolto il lavoro di bonifica e pulizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tolleranza zero per il degrado nei bagni pubblici del mercato in piazza Muzii, Cremonese: "Individueremo i responsabili"

IlPescara è in caricamento