Sabato, 12 Giugno 2021
Politica

Consiglio straordinario in piazza Santa Caterina: ecco cosa si è deciso sul fronte sicurezza

Diversi ordini del giorno presentati dalla Lega sono stati approvati dal consiglio comunale, riguardanti il problema della sicurezza in piazza Santa Caterina e nel centro città

Si è tenuto nel tardo pomeriggio di oggi in piazza Santa Caterina il consiglio comunale straordinario riguardante l'emergenza sicurezza in centro. Presenti oltre ai consiglieri comunali anche molti cittadini e residenti. Approvati dal consiglio diversi ordini del giorno, fra cui quelli presentati dalla Lega come spiega il consigliere comunale Foschi che mirano ad un rafforzamento dei controlli sia nelle strade che nelle attività e locali della zona, per restituire serenità e pulizia ai cittadini del quartiere.

Fra i provvedimenti approvati, il turno notturno della polizia municipale con un presidio fisso interforze in piazza Santa Caterina, telecamere di sorveglianza, Daspo urbano per chi commette reati e controlli a tappeto nelle attività, oltre alla richiesta diretta di militari dell'esercito per l'intera zona centrale della città.

Foschi poi attacca l'amministrazione uscente di centrosinistra per aver lasciato che la piazza diventasse una sorta di Bronx:

E proprio l’inerzia dell’amministrazione passata ha purtroppo consentito di trasformare piazza Santa Caterina e tutte le vie adiacenti in un nuovo Bronx dove vige la legge del coprifuoco, dove dopo le 17 la gente ha paura anche di uscire di casa per gettare la spazzatura. Ora, prendiamo atto dell’invito alla calma e alla prudenza che ci arrivano da Prefetto e Questore e mai nessuno ha messo in dubbio la presenza e la prontezza delle nostre Forze dell’Ordine, ma è evidente che al di là delle fredde statistiche, c’è a Pescara un tangibile problema sicurezza avvertito in modo netto dai cittadini.

La Lega ha chiesto di inoltrare una copia del verbale del consiglio al ministro Salvini per informarlo dei problemi vissuti a Pescara, per avere un potenziamento anche delle forze dell'ordine.

E soprattutto chiediamo la convocazione di una nuova seduta aperta e in loco del Consiglio comunale di Pescara, utilizzando eventualmente gli spazi del vicino mercato di piazza Muzii, entro sei mesi dalla data odierna, per una verifica puntuale, da svolgere con i cittadini, delle attività svolte, dei risultati ottenuti e per ascoltare ulteriori eventuali richieste o necessità della popolazione.

consiglio comunale-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio straordinario in piazza Santa Caterina: ecco cosa si è deciso sul fronte sicurezza

IlPescara è in caricamento