rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Conti in rosso per la Asl di Pescara, Pettinari denuncia: "Dieci milioni di perdita nel 2019"

Secondo il consigliere regionale pentastellato nel primo anno di governo della giunta Marsilio la situazione per la Asl pescarese sarebbe peggiorata rispetto all'amministrazione di centrosinistra

Un passivo di 10 milioni di euro per la Asl di Pescara, con i conti in rosso che mostrano un quadro fallimentare della gestione della sanità da parte della giunta Marsilio. A parlare è il consigliere regionale del M5s Pettinari, che analizza i dati riguardanti il bilancio della Asl pescarese per il 2019, riferito alla gestione degli ospedali di Pescara, Penne e Popoli.

Secondo Pettinari, il buco sarebbe stato ancora maggiore se non ci fossero state maggiori entrate derivanti dai trasferimenti di fondi dalla Regione alla Asl di Pescara per oltre 3,3 milioni di euro in più rispetto all'anno precedente. Il consigliere pentastellato poi entra nel dettaglio delle singole voci e capitoli di spesa, evidenziando come ci siano tagli per quelle importanti ed indispensabili per i servizi ai cittadini, come la medicina territoriale e medicina di base con meno risorse e meno prestazioni eseguite soprattutto sul fronte dell'assistenza domiciliare. Aumentano invece i capitoli di spesa per prestazioni e consulenze esterne, come per l'intramoenia e consulenze sanitarie a dimostrazione, secondo Pettinari, dell'incapacità di soddisfare la domanda da parte degli utenti e del territorio.

Una gestione della sanità abruzzese da parte di questo governo regionale di centrodestra inefficace e inefficiente che ha fatto ripiombare la sanità abruzzese in deficit, con il forte rischio, fra non molto, di vederci nuovamente attenzionati dagli organi di controllo ministeriali

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti in rosso per la Asl di Pescara, Pettinari denuncia: "Dieci milioni di perdita nel 2019"

IlPescara è in caricamento