Politica Spoltore

Il belvedere di Spoltore è ufficialmente dedicato a Giulio Gaist [FOTO]

La cerimonia ufficiale si è tenuta ieri 28 agosto alla presenza delle autorità cittadine e della moglie del neurochirurgo molto legato alla città di Spoltore

Con una cerimonia ufficiale che si è tenuta ieri sabato 28 agosto, il belvedere di Spoltore è stato ufficialmente intitolato alla memoria di Giulio Gaist, neurochirurgo molto legato alla città di Spoltore dove trascorreva le vacanze estive. Presenti le autorità cittadine e la moglie del medico aria Antonietta Di Marzio in Gaist, l'amico e collega Franco Ragonesi, ex direttore dell'ospedale Bellaria. Ragonesi ha spiegato l'importanza di Gaist nel mondo della medicina: "la sua è stata una personalità straordinaria, che ha lasciato una traccia notevole.

"La neurochirurgia era vista come una innovazione non da tutti apprezzata. Le novità nel mondo della sanità sono spesso avversate dalle corporazioni, era così anche a Bologna dove pure c'era e c'è una realtà sanitaria all'avanguardia. Gaist era un chirurgo generale, ma la notte, prendendo molti caffè ed esercitandosi su cadaveri acquisì la manualità necessaria per la neurochirurgia.

Erano altri tempi, oggi non sarebbe più possibile: per molti anni è stato il primo al mondo nel suo lavoro, e ha avuto tanti riconoscimenti, nonostante la sua umiltà e il suo tentativo di non apparire. Non coltivava le relazioni, ma lavorava e lavorava. Importante sostenitore del servizio sanitario, operava solo in ospedale. "

A Bologna fu premiato con l'archiginnasio d'oro, ed una via è dedicata al lui ovvero la strada che circonda l'ospedale, non essendo stato possibile dedicare a lui la struttura, intestata a Carlo Alberto Pizzardi per volontà della donazione testamentaria che ne ha reso possibile la nascita. Altrimenti anche l'ospedale porterebbe il suo nome".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il belvedere di Spoltore è ufficialmente dedicato a Giulio Gaist [FOTO]

IlPescara è in caricamento