rotate-mobile
Politica

L'assessore D'Amario: "Determinati per dare all’Abruzzo una fondamentale legge di riordino del sistema culturale"

L'assessore regionale allo Sviluppo Economico annuncia che la nostra regione avrà una legge moderna al passo con i tempi che permetterà rinnovato slancio alle biblioteche e musei regionali prestando anche attenzione agli spettacoli dal vivo

«La maggioranza di governo regionale determinata per dare all’Abruzzo una fondamentale legge di riordino del sistema culturale».
A sottolinearlo è l'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Turismo e Cultura, Daniele D'Amario nel rispondere alla polemica sollevata dall'opposizione.

«Stiano pure tranquilli i consiglieri regionali del Partito Democratico perché presto l’Abruzzo avrà la migliore legge di riordino del sistema culturale regionale», dice D'Amario, «una legge moderna al passo con i tempi che permetterà rinnovato slancio alle biblioteche e musei regionali prestando anche attenzione agli spettacoli dal vivo. Con la stessa, finalmente, daremo all’Abruzzo una vera ed efficace Film Commission dopo anni di attesa e di tante chiacchiere».

Poi D'Amario conclude: «Quello che è successo oggi in commissione è stato un mero incidente procedurale, ancor di più perché la legge che porta la mia firma come proponente, è stata votata in giunta da ben 4 assessori della Lega. Capisco che i consiglieri del Pd siano amareggiati perché la giunta è riuscita a scrivere una legge di riordino del sistema culturale, cosa in cui non era riuscito il passato governo di centro sinistra. Presto approderanno in aula anche la legge di riordino del sistema turistico regionale e la legge di fusione tra la Fira e Abruzzo Sviluppo che daranno risposte ad istanze di riforme rimaste disattese per troppo tempo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore D'Amario: "Determinati per dare all’Abruzzo una fondamentale legge di riordino del sistema culturale"

IlPescara è in caricamento