menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Antonio Razzi sbotta: "Da oggi in poi non parlerò più di Pescara e dell'Abruzzo"

L'ex senatore di Forza Italia, stufo delle critiche e delle reazioni snob che gli riserverebbero soltanto i suoi corregionali, si è sfogato con un duro post su Facebook in cui annuncia che in tv e sui social non menzionerà più la propria terra d'origine

Antonio Razzi sbotta e si lancia in una dichiarazione shock: "Da oggi in poi non parlerò più di Pescara e dell'Abruzzo". L'ex senatore di Forza Italia, stufo delle critiche e delle reazioni snob che gli riserverebbero soltanto i suoi corregionali, si è sfogato con un duro post su Facebook in cui annuncia che non menzionerà più in pubblico la propria terra d'origine:

"È vero che nessuno è profeta nella sua terra! Quando sono nelle altre città come Roma, Napoli o Milano per strada non posso muovermi per tutte le persone che mi acclamano e vogliono farsi una foto con me. Quando sono in Abruzzo in tanti mi guardano dalla testa ai piedi e fanno sguardi di disprezzo. Ogni volta che sono su Mediaset e Rai ho sempre nominato la mia terra e molte volte ho fatto vedere in tv i prodotti tipici della mia regione. Questo è l’ultimo post che farò a riguardo".

Da oggi, infatti, Razzi giura che non nominerà "mai più nè l’Abruzzo nè Pescara sui social e in tv. Mi dispiace ma questa volta sono veramente deluso da alcune persone di questa regione: ogni volta che leggo un insulto sui social è sempre da parte di qualche abruzzese, ma perché tutto questo accanimento nei miei confronti? Almeno fatemi critiche costruttive. Invece non sapete far altro che offendere".

Il messaggio di Razzi è stato commentato da molte persone che lo hanno incitato a fregarsene e andare avanti, riuscendo forse a convincerlo, visto che lo stesso politico-influencer ha poi ammesso: "Per fortuna, grazie a questo post che ho fatto, sto scoprendo che non tutti gli abruzzesi sono così".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento