rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Green

Scarichi illegali nei fiumi: denunce e multe della Polizia Provinciale

La Polizia Provinciale, assieme al presidente della Provincia Di Marco, ha tracciato un bilancio dell'attività svolta negli ultimi mesi in merito al contrasto agli scarichi abusivi e illegali nei fiumi

La Polizia Provinciale, assieme al presidente della Provincia Di Marco, ha tracciato oggi un bilancio dell'attività svolta per il contrasto agli scarichi abusivi e illegali nei fiumi.

Diverse le operazioni importanti portate a termine, fra cui spicca quella in zona Saline 2 in via della Scafa a Città Sant'Angelo, dove è stato scoperto uno scarico gestito all'Aca non a norma, con lo sversamento diretto nel fiume dei liquami.

Il 5 agosto è stato, così, accertato uno scarico non autorizzato dall’impianto “Saline 2”, e in seguito sono stati emessi due verbali nei confronti dell'ACA, sanzione da 6mila a 60mila euro. Subito dopo, gli uomini di Honorati hanno prelevato un campione d’acqua nei pressi dello scarico e l’hanno consegnato all’Arta, che a ottobre ha dichiarato di aver riscontrato un “livello di concentrazione del parametro “Escherichia Coli” elevatissimo, ovvero 32mila ufc/100 ml, a fronte dei 5mila di limite previsti per legge. Nel gennaio 2015 è stata emessa un’informativa di reato all’Autorità Giudiziaria per il ragionevole dubbio che la perdita fognaria direttamente nel Saline, senza passare dal depuratore, sia perdurata negli anni e, secondo le dichiarazioni raccolte, sia stata causata fin dal 2008.

Altra operazione lungo il Tavo a Case Bruciate di Collecorvino, dove era presente uno scarico abusivo. A Tocco da Casauria, invece, sulle sponde del fiume Pescara è stato trovato uno scarico privo di depuratore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi illegali nei fiumi: denunce e multe della Polizia Provinciale

IlPescara è in caricamento