rotate-mobile
Economia Popoli

La Gran Guizza rinnova il piano industriale e conferma 180 dipendenti: a gennaio boom di vendite

L'assegnazione della concessione triennale sblocca la situazione: in estate arriveranno 80 stagionali e si pensa a nuove assunzioni. Soddisfatti operai e sindacati: "aggiunto questo obiettivo che dà tranquillità a noi e alle nostre famiglie". Il sindaco Santoro: "Tutta la cittadinanza potrà confidare negli effetti positivi di mantenere a Popoli Terme questa importante azienda"

L'assegnazione della concessione trentennale per la gestione delle acque minerali sortisce i suoi effetti. Lo sblocco della pratica infatti, ha indotto la Gran Guizza a riprogrammare il piano industriale dopo un gennaio che ha visto un boom di vendite e, adesso, la conferma di 180 dipendenti con ulteriori incrementi occupazionali. Nel corso dell'anno saranno anche impiegati 80 lavori stagionali. A riportare la notizia è l'agenzia Ansa.

“Siamo soddisfatti perché è stato raggiunto questo obiettivo che dà tranquillità a noi e alle nostre famiglie” commentano operai e organizzazioni sindacali. Soddisfazione arriva anche dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Dino Santoro. “Dopo il rinnovo trentennale della concessione per la sorgente Valle Reale del 2021, anche questo risultato va nella direzione di mettere nelle condizioni l'azienda di poter agire per un nuovo piano industriale e ulteriori investimenti sul territorio”, afferma.

“Da oggi non solo i dipendenti e le loro famiglie, ma tutta la cittadinanza potrà confidare negli effetti positivi di mantenere a Popoli Terme una realtà aziendale importante che investe anche sul personale”, aggiunge Santoro ricordando che nell'offerta Gran Guizza sono previste a suo carico opere di compensazione che consentiranno l'esecuzione di lavori strategici soprattutto nel campo della manutenzione del territorio per tutta la durata della concessione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gran Guizza rinnova il piano industriale e conferma 180 dipendenti: a gennaio boom di vendite

IlPescara è in caricamento