menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise il padre a Popoli: perizia psichiatrica per Corazzini, ma è già in libertà

Sarà sottoposto a perizia psichiatrica Sante Corazzini, l'uomo di 42 anni di Popoli che nel 2013 uccise il padre a coltellate. Intanto l'assassino, dopo un periodo in casa di cura, è libero da più di un anno

E' iniziato il processo a carico di Sante Corazzini, il 42enne di Popoli che nel 2013 uccise il padre a coltellate dopo una violenta lite. L'uomo sarà sottoposto a perizia psichiatrica come chiesto dall'avvocato della difesa, per verificare se era capace di intendere e volere al momento del delitto.

Corazzini da anni soffre di disturbi psichiatrici e dopo un periodo in cui è stato in cura presso una clinica, è tornato in libertà nell'agosto 2014. L'uomo in passato era già stato responsabile di un omicidio: aveva infatti ucciso dopo un brutale pestaggio un anziano responsabile a suo dire di molestie sessuali.

Il 42enne in quel caso aveva ricevuto la grazia dal Presidente della Repubblica Ciampi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento