Cronaca

Stalking e minacce alla ex fidanzata: arrestato un pescarese

In manette è finito un 32enne a seguito dell'esecuzione della misura cautelare disposta dal tribunale di Pescara

Ha perseguitato l'ex fidanzata dopo la fine della loro relazione, arrivando a seguirla e danneggiando l'auto del fratello in uno scatto d'ira. Per questo, un 32enne di Pescara è finito in carcere per stalking. La misura cautelare è stata eseguita dagli agenti della polizia di Pescara.

L’uomo, come spesso accade, non si era rassegnato dopo la fine del legame e, già a dicembre scorso, aveva bussato a casa della famiglia della ex nel tentativo di riallacciare i rapporti con lei. Non avendola trovata in casa, aveva sfogato la propria rabbia danneggiando l’auto del fratello dell’ex fidanzata. L'uomo aveva quindi ricevuto l'obbligo di dimora a Pescara con divieto di uscire di casa dalle 19 alle 9 del mattino.

A San Valentino, aveva violato le prescrizioni raggiungendo al nord Italia l'abitazione dell'ex compagna che aveva trovato un nuovo lavoro e si era trasferita. Quando la ragazza si è trovata di fronte il 32enne, ha chiamato i carabinieri. Ora l'uomo si trova in carcere a Vasto in attesa dell'udienza fissata per il 2 marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking e minacce alla ex fidanzata: arrestato un pescarese

IlPescara è in caricamento