rotate-mobile
Cronaca

Stadio Pescara, solo 25 posti a disposizione per i disabili: è polemica

Nuova polemica da parte dei disabili pescaresi in merito ai posti a loro destinati allo Stadio Adriatico Cornacchia. Una nuova ordinanza del sindaco ha limitato la disponibilità a 25 posti. "Pronti ad incatenarci di nuovo"

Tornano a protestare i disabili pescaresi per quanto concerne i posti a loro riservati allo Stadio Adriatico. Un'ordinanza di questi giorni firmata dal sindaco Alessandrini, ha infatti limitato i posti a disposizione passando da 100 a 25 compresi accompagnatori.

Per questo, l'Associazione Carrozzine Determinate torna a protestare con il presidente Claudio Ferrante: "Ricordiamo che lo stadio è stato ristrutturato nel 2009 in occasione dei giochi del Mediterraneo ed è costato alla collettività 10 milioni di euro. Peccato però che lo stadio, non prevedeva posti per carrozzine. Nel 2012 siamo stati costretti a forme clamorose di protesta, e dopo diversi incatenamenti, il problema fu risolto non dalle istituzioni, ma dalla generosità e dalla sensibilità della Pescara Calcio. Fu costruita una tribunetta e con le vie di fuga, cioè una rampa per le carrozzine.

A seguito di quella protesta clamorosa, le istituzioni, con la mediazione del Questore di Pescara Dott. Passamonti, fin dal 2012 decisero che i posti per le carrozzine ed i loro accompagnatori fossero più di 100, (come prevede la legge per uno stadio come quello Adriatico) con la promessa che i lavori provvisori pagati dalla Pescara Calcio sarebbero diventati definitivi." dichiara Ferrante aggiungendo che ora invece solo 25 disabili potranno avere il posto, mentre gli altri 84 dovranno accontentarsi del corridoio della Tribuna Adriatica.

"Questa soluzione era stata già bocciata tre anni fa dalla Questura, dal Comune, dalla Pescara Calcio, non solo perché è zona completamente senza copertura ma, i disabili non riusciranno mai a vedere la partita per via delle vetrate e dei pannelli pubblicitari, infatti i tifosi della Tribuna Adriatica come tutti i tifosi dello stadio non si siedono mai nelle sedioline collocate in basso proprio per via della totale mancanza della visibilità. Lo Stadio Adriatico, quindi, è stato ristrutturato fuori legge ed Il progetto promesso per definire il settore disabili non è mai stato realizzato, ed ora il conto della cattiva amministrazione deve essere pagato dai tifosi disabili o da quei bimbi in carrozzina che aspettano tutta la settimana per vivere qualche emozione della loro squadra del cuore." prosegue Ferrante aggiungendo che i disabili sono pronti ad incatenarsi esattamente come accaduto tre anni fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Pescara, solo 25 posti a disposizione per i disabili: è polemica

IlPescara è in caricamento