Cronaca Portanuova / Via Alfonso di Vestea

Sfollato da via Lago di Borgiano trovato morto in un albergo

Si chiamava Giancarlo Fosco il 54enne di Pescara che ieri pomeriggio intorno alle ore 18,30 è stato rinvenuto privo di vita nella stanza di un hotel a Portanuova, in via Alfonso di Vestea. In base alle prime informazioni, il decesso sarebbe sopraggiunto per cause naturali

Si chiamava Giancarlo Fosco il 54enne di Pescara che ieri pomeriggio intorno alle ore 18,30 è stato rinvenuto privo di vita in una stanza d'albergo a Portanuova, in via Alfonso di Vestea.

L'uomo viveva lì da qualche settimana, a spese della Protezione civile, dopo essere stato sfollato dalla sua abitazione in via Lago di Borgiano, ritenuta dal Comune pericolante insieme a quelle di altri tre palazzi che si trovano su quella strada.

L'allarme è stato dato dal personale dell’hotel. Sul posto il 118, che non ha potuto fare altro che constatare la morte di Fosco, la squadra volante e la Polizia Scientifica. In base alle prime informazioni, il decesso sarebbe sopraggiunto per cause naturali. Tuttavia nelle prossime ore potrebbe essere ugualmente disposto l’esame autoptico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfollato da via Lago di Borgiano trovato morto in un albergo

IlPescara è in caricamento