Rapinano supermercato minacciando di farlo saltare in aria e fuggono su un bus, inseguiti e arrestati

I 2 malviventi, già noti alle forze dell'ordine, hanno messo a segno il colpo nel supermercato di via San Donato a Pescara

La polizia ha tratto in arresto 2 uomini uomini con l'accusa di rapina in concorso nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 11 aprile.
I 2 malviventi, già noti alle forze dell'ordine, hanno messo a segno il colpo nel supermercato di via San Donato a Pescara.

Lancianto l'allarme, la sala operativa della Questura ha inviato diverse pattuglie della Squadra Volante sul posto.

Nel frattempo i 2 rapinatori erano fuggiti a bordo di un autobus in direzione tribunale, ma gli agenti hanno intercettato e bloccato il bus individuando i fuggitivi: D.G.M., 35 anni di Napoli e C.M., 22enne pescarese. Avevano ancora la refurtiva, detersivi e generi alimentari. Dalla ricostruzione dei fatti i 2 malviventi dopo essersi impossessati della merce hanno superato le casse senza pagare ma scoperti dai dipendenti dell'attività commerciale li hanno minacciati di gravi conseguenze compreso di "far saltare in aria il negozio". 
Per questi motivi sono stati tratti in arresto  per rapina in concorso e accompagnati nel carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento