menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Questura di Pescara: al via il progetto SMS in favore degli audiolesi

La Questura di Pescara ha presentato stamane il progetto "Sms" Sicuri Mai Soli, in favore delle persone audiolese e con deficit all'udito e parola. Le persone con questi handicap, potranno d'ora in avanti inviare un sms al numero 3346911893 e richiedere in tempo reale interventi di qualsiasi genere

p9110001Con un semplice SMS, le persone audiolese e con deficit all'udito e parola potranno d'ora in poi chiedere in tempo reale, 24 ore su 24, un intervento di soccorso o assistenza da parte della Questura di Pescara.

Il nuovo ed innovativo progetto si chiama proprio SMS, acronimo di Sicuri Mai Soli, ed è stato presentato questa mattina dal Questore Passamonti, alla presenza del Prefetto di Pescara Orrei e di Aldorino Donatello e Nicolino Caravaggio, rispettivamente presidenti della sezione provinciale e regionale dell'ENS, l'Ente Nazionale Sordi Onlus.

Le persone audiolese, inviando un sms al numero 3346911893, indicando un codice specifico che identifica la tipologia di intervento richiesto, segnaleranno in tempo reale la richiesta alla Sala Operativa della Questura, che immediatamente individuerà il luogo di provenienza, inviando una pattuglia o qualsiasi altro mezzo di soccorso richiesto in pochi minuti. Se la persona che ha inviato la richiesta, infatti, è registrata in Questura come appartenente alle categorie protette, sarà immediatamente rintracciabile grazie ai suoi dati.

Se, invece, l'intervento viene richiesto in strada, l'utente dovrà indicare nell'Sms anche il luogo preciso della segnalazione.

Per accedere al servizio, occorre compilare un modulo scaricabile dal sito della Questura di Pescara.

Nel presentare l'iniziativa, il Questore Passamonti ha ricordato che questa iniziativa è già presente in altre 18 questure, compresa quella di Macerata, dove ha operato fino al mese scorso, prima di arrivare a Pescara. Ovviamente il servizio prevede anche la collaborazione dell'arma dei Carabinieri, particolarmente presente in provincia ed in periferia.

Lo stesso Prefetto ha sottolineato come Passamonti gli abbia proposto di attivare in tempi brevi questo progetto anche a Pescara, e per questo Orrei ha voluto ringraziare il Questore e la Polizia che, in 10 giorni, sono riusciti a rendere questa importante iniziativa una realtà concreta anche sul nostro territorio.

Ringraziamenti alla Questura anche da parte di Aldorino Donatello (presidente sezione provinciale ENS) e Nicolino Caravaggio (presidente regionale ENS). "Finalmente i sordi non si sentiranno più soli" hanno detto, con la speranza che, a breve, anche le altre province possano dotarsi di questo servizio.

questuraf_2






Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento