Cronaca

Popoli, night club: quattro arresti per prostituzione

Quattro persone, fra gestori e camerieri di un night club sono state arrestate a Popoli dai Carabinieri nell'ambito di un'inchiesta riguardante la prostituzione

I Carabinieri della Compagnia di Popoli, diretti dal Capitano Del Giudice, hanno arrestato quattro persone, tre italiani ed una donna romena, accusati di favoreggiamento, induzione e sfruttamento della prostituzione.

Si tratta dei titolari di un night club di Popoli, ovvero R. G. e I. A. A., e di due camerieri, D'A. M. e I. M.

Le indagini dei militari, durate tre mesi, hanno permesso di accertare, tramite appostamenti, interrogatori, intercettazioni telefoniche, che i gestori del locale inducevano le ragazze che lavoravano nel locale (tutte straniere dell'est europa), ad avere prestazioni sessuali a pagamento all'interno o all'esterno del locale, ricavandone un notevole guadagno economico.

Il sistema, infatti, prevedeva che ogni cliente ed avventore del locale, dovesse pagare 15 euro ogni 20 minuti in cui si accompagnava ad una ragazza all'interno del locale, nella zona "privè", dove le ragazze dovevano tollerare palpeggiamenti, strusciamenti ed atteggiamenti sessuali più o meno espliciti.

I clienti, inoltre, dovevano pagare sempre la stessa tariffa oraria anche se volevano portare fuori dal locale la ragazza, pagando sempre 15 euro per ogni 20 minuti di ritardo della ragazza nel locale, oppure un "forfettario" di 250 euro per trascorrere l'intera serata con la ragazza, che quasi sempre aveva anche rapporti sessuali con il cliente che la portava a cena, con ulteriori spese aggiuntive

Ogni volta che una ragazza doveva trascorrere la serata fuori dal locale, doveva avvisare i titolari o i camerieri, che provvedevano anche al trasporto delle ragazze dai loro alloggi sulla costa al locale.

Le ragazze, per non deludere le aspettative dei gestori del locale, e per non rischiare di perdere il lavoro, spesso si sentivano obbligate ad aderire alle proposte dei clienti. I clienti, trovando ragazze compiacenti e disponibili nel locale, erano maggiormente propensi a frequentare il night, aumentando così il giro d'affari dei titolari.

Le ragazze guadagnavano in media 50 euro come fisso a serata, più dei bonus in base al numero di consumazioni che riuscivano ad ottenere con i clienti. Bonus anche in caso di acquisto di bottiglie di champagne.

Inoltre, se una ragazza non poteva recarsi una sera al lavoro, era obbligata a pagare ai gestori 250 euro, come è accaduto anche la sera di Capodanno. Uno stratagemma per evitare che le ragazze potessero "mettrsi in proprio" e contrattare prestazione ed uscite con i clienti autonomamente.

Ieri notte all'una è scattato il blitz dei militari di Popoli assieme all'unità cinofila che ha verificato se ci fossero anche sostanze stupefacenti nel locale.

ARRESTI NIGHT POPOLI: VIDEO DEL BLITZ

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popoli, night club: quattro arresti per prostituzione

IlPescara è in caricamento