menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia i genitori per ottenere i soldi per la droga, arrestato

Protagonista della vicenda è un 40enne, che è stato arrestato dai Carabinieri di Pescara per estorsione continuata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia

Per comprare la droga estorceva denaro ai genitori con percosse, minacce, offese e aggressioni verbali. Protagonista della vicenda e' un 40enne della provincia di Pescara, che è stato arrestato dai Carabinieri del capoluogo adriatico per estorsione continuata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.

L'uomo, con gravi problemi di tossicodipendenza, da tempo aveva reso la vita dei propri conviventi un inferno, arrivando a picchiare i genitori pur di ottenere da loro i soldi necessari per comprare la droga. Esasperati da anni di sopraffazioni e a fronte di una escalation di violenza, i genitori sono stati costretti a denunciare il figlio, ormai fuori controllo ed arrivato a picchiare violentemente la madre.

Il 40enne e' stato anche raggiunto da un provvedimento di allontanamento dalla casa famigliare e di divieto di avvicinamento ai genitori, ma non e' servito a frenare il suo comportamento. Nonostante vari furti commessi e scoperti dai militari dell'Arma, l'uomo, pur di ottenere il denaro per la dose, non ha infatti esitato a tornare dai suoi.

Nello specifico, pochi giorni fa ha colpito la madre con un oggetto contundente procurandole una lesione al volto e qualche giorno dopo ha preso di mira il padre. L'arrestato ha prima minacciato di morte l'anziano e, dopo averlo colpito con alcuni pugni al viso, lo ha gettato a terra strappandogli i pantaloni per rubargli il portafogli con dentro 50 euro.

In quell'occasione il padre e' stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso, da dove e' uscito con una prognosi di 20 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento