Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

A Piazza Sacro Cuore "L'ambiente al Centro"

Il comitato No Filovia ha organizzato una manifestazione che si terra' in Piazza Sacro Cuore a Pescara per presentare ai cittadini le tematiche ambientali che stanno interessando l'Abruzzo

"L'Ambiente al Centro", questo il nome dell'evento organizzato dal Comitato No Filovia. Un evento che attirera' grandi e piccini con' spettacoli di intrattenimento. Un programma mirato a sollevare l'attenzione della maggior parte dei cittadini sui problemi ambientali che riguardano l'Abruzzo e su cui i manifestanti si aspettano risposte dal mondo della politica. L'appuntamento è alle 16 a Piazza Sacro Cuore.

Tra questi problemi figura indubbiamente la Strada Parco e la realizzazione della Filovia.

La portavoce del Comitato No Filovia, Antonella De Cecco, ha fatto ieri il punto della situazione sull'organizzazione dell'evento. La manifestazione era prevista inizialmente in Piazza della Rinascita ma il Comitato ha richiesto l'occupazione del suolo Pubblico per Piazza Salotto. Il permesso non e' stato ottenuto e sia il Sindaco, sia la Provincia hanno risposto concedendo Piazza Sacro Cuore. Questa modifica inoltre e' arrivata proprio ieri, quando l'evento era gia' stato pubblicizzato attraverso volantini che recavano come luogo Piazza Salotto.

A sostenere l'evento vi sono stati alcuni partiti  fra cui L'Italia Dei Valori di Pescara che ha finanziato le spese del palco dando cosi' un grande aiuto ad un comitato no profit formato da cittadini indignati per una scelta ritenuta "assolutamente sbagliata" in quanto priverebbe, a detta dei manifestanti, di un luogo di ritrovo e che costituisce l'unica pista ciclabile a norma della citta' di Pescara.

Inoltre, secono il Comitato, gli impianti di elettrificazione a ridosso degli appartamenti costituiscono un pericolo di elettrosmog per gli abitanti della Strada Parco.

Ma la domanda che si pone il Comitato è: chi pagherà le spese di manutenzione? Per la regione la risposta e' semplice: la filovia costera' 1,5 milioni di euro all'anno e ne produrra' 2,1. In questo modo potra' autosostenersi. Ma i cittadini del Comitato no Filovia hanno le idee un po' diverse a riguardo. La filovia riuscira' a produrre solo il 20% delle spese di manutenzione e dunque 300 mila euro all'anno. Il restante 80% verra' pagato interamente dai cittadini Pescaresi e Abruzzesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Piazza Sacro Cuore "L'ambiente al Centro"

IlPescara è in caricamento