rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Penne

Operazione Vestina, inchiesta in dirittura d’arrivo

L'Operazione Vestina, condotta dal pm Gennaro Varone, si avvia verso una conclusione. L'inchiesta portò ben cinque persone agli arresti e 31 persone furono indagate

L'operazione Vestina volge al termine. Il Pm Gennaro Varone ha portato a conclusione quattro dei sei filoni d'indagine.

Smascherato uno strano meccanismo di presunti appalti e assunzioni pilotate. Furono indagate 31 persone e finirono agli arresti in 5: il Sindaco di Farindola, Antonello De Vico; gli ex consiglieri comunali di Penne, Alberto Giancaterino e Femio Di Norscia; l'ex assessore provinciale, Rocco Petrucci e l'amministratore della Cooperativa "Agorà", Daniele Mazzetti.

Il pm Varone ha firmato la conclusione delle indagini per le due inchieste che vedono indagato il Sindaco di Penne, Donato Di Marcoberardino: quella sull'urbanistica al comune di Penne, che conta ben 11 indagati, e quella riguardante le nomine degli scrutatori, che vede coinvolte 7 persone.

Anche il filone riguardante le false attestazioni lavorative, che conta tra i 4 indagati l'ex consigliere comunale Femio Di Norscia, è stato portato a conclusione dal pm. Si profila una risoluzione anche per l'inchiesta sullo strano concorso per l'assunzione dei sei collaboratori amministrativi indetto dal Comune di Penne. Si va verso l'archiviazione, invece, per il filone riguardante la gara d'appalto per il servizio di trasporto scolastico.

OPERAZIONE VESTINA: ARRESTATO SINDACO FARINDOLA

GLI ALTRI INDAGATI

IL SINDACO DI PENNE: "SONO SERENO"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Vestina, inchiesta in dirittura d’arrivo

IlPescara è in caricamento