Cronaca

No vax minaccia gli insegnanti della scuola dei figli: la polizia gli sequestra un fucile ad aria compressa

Il 46enne già nelle scorse settimane aveva minacciato gli insegnanti di una scuola primaria, e il primo giorno di lezioni si era presentato davanti all'istituto protestando per aver fatto indossare le mascherine agli alunni

Un 46enne di Pescara, già noto per le sue posizioni no vax, è stato denunciato per minacce gravi. In più occasioni, infatti, aveva minacciato e aggredito verbalmente gli insegnanti di una scuola primaria frequentata dai figli colpevoli di aver fatto rispettare la normativa anti Covid che prevede l'uso delle mascherine per gli alunni che entrano nelle strutture scolastiche.

A luglio aveva già minacciato e insultato lo stesso personale scolastico. Lunedì scorso, in occasione dell’inizio dell’anno scolastico, le condotte aggressive si sono ripetute e, di fronte ad altri genitori che stavano accompagnando i propri figli davanti all’istituto scolastico, lo stesso aveva affermato di “aver acquistato una potente balestra con cui avrebbe potuto colpire a distanza”, alludendo al personale scolastico.

Il dirigente scolastico ha segnalato l'accaduto alla polizia che, con la squadra mobile, ha perquisito la sua abitazione trovando un fucile ad aria compressa e pallini di piombo, sequestrati per verificare le potenzialità offensive dell'arma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No vax minaccia gli insegnanti della scuola dei figli: la polizia gli sequestra un fucile ad aria compressa

IlPescara è in caricamento