Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Morte PierMario Morosini: la causa una cardiomiopatia aritmiogena

Una cardiomiopatia aritmiogena, ovvero un problema genetico al cuore, ha ucciso Piermario Morosini, il calciatore del Livorno deceduto a Pescara il 14 aprile durante una partita di calcio

Piermario Morosini, calciatore del Livorno morto lo scorso 14 aprile a Pescara durante una partita di calcio di Serie B, è deceduto a causa di una cardiomiopatia aritmiogena, un difetto genetico in fase iniziale.

Lo ha stabilito la perizia medico legale condotta dal dott. D'Ovidio, che ha consegnato la relazione in Procura. E' una delle cause più frequenti di arresto cardiaco negli sportivi.

Secondo il perito della famiglia Morosini, il mancato uso del defibrillatore comunque ha tolto una possibilità di sopravvivenza al calciatore, sostenendo che invece chi lo ha controllato a livello medico per anni non ha alcuna responsabilitò sulla sua morte, in quanto si tratta di una patologia difficile da diagnosticare soprattutto in fase iniziale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte PierMario Morosini: la causa una cardiomiopatia aritmiogena

IlPescara è in caricamento