Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Approfondimenti medico-legali della difesa di Mirko De Martinis, l'uomo accusato di aver ucciso la compagna Alina Cozac

L'avvocato Massimo Galasso tiene il massimo riserbo sulle attività in corso, ma ribadisce che il suo assistito si dice del tutto innocente e che nulla avrebbe saputo della presunta volontà della donna di lasciarlo

In corso gli approfondimenti medico-legali da parte della difesa di Mirko De Martinis, l'uomo arrestato con l'accusa di aver ucciso per strangolamento la compagna Alina Cozac il 22 gennaio 2023 nell'abitazione che condividevano a Villa Raspa di Spoltore.
Lo dice a IlPescara l'avvocato Massimo Galasso ribadendo che il suo assistito si dice totalmente innocente. Parole che lui stesso ha riferito alla procura quando è stato ascoltato.

Una morte quella di Alina inizialmente creduta naturale, ma a portare all'arresto dell'uomo è stato l'esito dell'esame autoptico secondo cui la morte sarebbe sopraggiunta per compressione atipica del collo. Secondo le sorelle della 42enne di origine romena, tra i due che insieme stavano da 16 anni, le cose non andavano più bene almeno da un paio d'anni. Cosa questa raccontata da una delle due, Maria Magdalena. Dalle indagini tra  sarebbe emerso che Alina a qualcuno avrebbe confidato di avere intenzione di lasciare il compagno e di iniziare una nuova vita. Di questa decisione però, dice l'avvocato, il suo assistito non avrebbe avuto mai alcuna contezza.

Il legale non si sbottona sulle attività in corso, ma ribadisce che gli approfondimenti medico-legali vanno avanti con l'uomo che intanto resta in carcere dove è finito otto mesi dopo la morte della compagna con la pesantissima accusa di esserne il responsabile. “Il mio assistito è molto provato dato che non è abituato di certo a quegli ambienti”, aggiunge Galasso sottolineando che si sta valutando una richiesta per una eventuale scarcerazione e una misura cautelare alternativa, ma che comunque per ora non sarà avanzata proprio nell'attesa dell'esito degli approfondimenti medico-legali che si stanno facendo.

Per ora dunque resta il massimo riserbo sulla vicenda e sulle attività che la difesa sta conducendo e intende condurre per dimostrare l'estraneità ai fatti di De Martinis ritenuto invece colpevole, cosa che sarà tale solo alla fine dei tre gradi di giudizio in caso di eventuale condanna definitiva, sia dalla procura che da parte sua continua a indagare, che dai familiari della donna che, dicono, alla morte naturale non hanno mai creduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approfondimenti medico-legali della difesa di Mirko De Martinis, l'uomo accusato di aver ucciso la compagna Alina Cozac
IlPescara è in caricamento