rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Montesilvano Montesilvano

Condannati 2 gestori di centri massaggi di Montesilvano per sfruttamento della prostituzione

I due, rispettivamente di 46 e 41 anni, gestivano due centri massaggi a Montesilvano

Il tribunale di Pescara ha condannato due uomini di nazionalità cinese per sfruttamento della prostituzione.
I due, rispettivamente di 46 e 41 anni, gestivano due centri massaggi (in via Verrotti e via Puglia) a Montesilvano.

Le condanne sono a 2 anni e 2 mesi di reclusione per ognuno.

Il tribunale collegiale, che ha accertato come all'interno dei centri massaggi fossero attive case a luci rosse, ha invece assolta una donna cinese per "non aver commesso il fatto". La vicenda risale al mese di giugno del 2013, nell'ambito di una più ampia operazione dei carabinieri, che portò all'escuzione di 7 arresti.

L'inchiesta scaturì dalla denuncia di una donna, dopo che la stessa aveva scoperto come il marito frequentasse uno dei centri benessere e che all'interno del locale fosse attivo un giro di prostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannati 2 gestori di centri massaggi di Montesilvano per sfruttamento della prostituzione

IlPescara è in caricamento