rotate-mobile
Cronaca

Il mercato etnico si sposta verso il cavalcavia di via De Gasperi

Presso il Comune di Pescara si è svolta una conferenza stampa per annunciare il rinvio dello sgombero delle aree di risulta, inizialmente previsto per questa mattina all'alba

Presso il Comune di Pescara si è svolta una conferenza stampa per annunciare il rinvio dello sgombero delle aree di risulta, inizialmente previsto per questa mattina all'alba. Parliamo, nella fattispecie, del mercatino etnico gestito dai commercianti senegalesi, che ora verrà spostato in un'altra zona della città.

L'AREA ALTERNATIVA - "L'area che abbiamo individuato per il mercato multietnico - ha spiegato Del Vecchio - si trova nei pressi del cavalcavia di via De Gasperi, si tratta di un’area che abbiamo già in disponibilità, contenuta nel provvedimento del 2010 sottoscritto da Comune e Ferrovie. E’ un'area nota, in quanto sulla stessa l'assessore al Commercio Giacomo Cuzzi, aveva già provveduto alla redazione di un’ipotesi progettuale da sottoporre ad un lavoro collettivo; ora stiamo operando perché tutto questo possa avvenire in tempi solleciti e perché l'ordinanza emessa venga attuata in modo pacifico e sereno. Ci sono stati momenti di tensione, non ce lo nascondiamo, ma significativi perché durante quei momenti tutti hanno dato prova di grande responsabilità, tutti, dal sindaco a tutti gli altri".

IL RINVIO DELLO SGOMBERO - "Ieri, durante un incontro serale, abbiamo trasferito la nostra decisione alle forze dell’ordine perché non si procedesse con un'azione di forza e già da oggi lavoriamo fianco a fianco per trovare la soluzione migliore, lo facciamo fiduciosi, perché quella individuata soddisfa tutti", ha concluso Del Vecchio.

Ha aggiunto Patrick Guobadia della Cgil: "Sono passati solo quattro giorni, mi sono commosso ieri perché si è risolta tutta la situazione e il rapporto di fratellanza costruito in tutti questi anni può continuare pacificamente. Oggi, dopo 30 anni, abbiamo finalmente cambiato pagina sul mercato multietnico nelle aree di risulta. Noi vogliamo agire per la legalità, responsabilizzeremo tutti al rispetto delle regole e delle leggi. Ringrazio di nuovo l’Amministrazione e tutti coloro che ci hanno aiutati, perché trovare una soluzione non era così facile e perché abbiamo superato questo braccio di ferro con tutti gli attori".

LA COMUNITA' SENEGALESE - “Sono contento che si sia trovata una soluzione – ha detto Luna Mbaye, portavoce della comunità senegalese – Noi ci sentiamo pescaresi, le nostre famiglie sono cresciute a Pescara. Ora vogliamo andare sul concreto, siamo pronti a sedere a un tavolo per lavorare nel rispetto delle regole, c’è la massima disponibilità e anche la massima collaborazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mercato etnico si sposta verso il cavalcavia di via De Gasperi

IlPescara è in caricamento