rotate-mobile
Cronaca

Inchiesta Mare-Monti, ennesimo rinvio: si torna in aula il 9 aprile

Ennesimo rinvio oggi a Pescara per il processo riguardante la realizzazione della SS 81 (Mare-Monti), che conta tra gli imputati il presidente della Regione D'Alfonso

Ennesimo rinvio oggi a Pescara per il processo riguardante la realizzazione della SS 81 (Mare-Monti), che conta tra gli undici imputati l'attuale presidente della Regione Luciano D'Alfonso, e gli imprenditori Carlo, Alfonso e Paolo Toto. D'Alfonso, che e' accusato di falso e truffa, e' imputato in qualita' di ex presidente della Provincia di Pescara.

Il Tribunale collegiale ha rinviato l'udienza al 9 aprile prossimo per problemi legati alle notifiche nei confronti di due societa' responsabili civili da parte della Provincia di Pescara, parte civile nel processo. Nello specifico, non sono stati rispettati i termini di legge di venti giorni tra le notifiche e l'udienza di oggi. Pertanto bisognera' procedere al rinnovo delle notifiche.

Gli imputati devono rispondere, a vario titolo, di corruzione, truffa aggravata, falso ideologico, concussione. Per l'accusa l'appalto sarebbe stato stravolto per renderlo vantaggioso per l'impresa Toto. Nel corso della prossima udienza saranno ammesse le prove.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Mare-Monti, ennesimo rinvio: si torna in aula il 9 aprile

IlPescara è in caricamento