rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Fosso Grande, al via i lavori di manutenzione straordinaria

Iniziano oggi gli interventi di manutenzione straordinaria di Fosso Grande, l'importante canale che passa attraverso i territori dei Comuni di Pescara e Spoltore

Al via oggi i lavori di manutenzione straordinaria di Fosso Grande, l’importante canale che passa attraverso i territori dei Comuni di Pescara e Spoltore. Interventi a carico della Regione che arrivano a pochi mesi dal sopralluogo e dall’impegno preso da parte del capo della Protezione Civile Franco Gabrielli condotto nella zona dal presidente della Regione Luciano D’Alfonso lo scorso dicembre. I lavori dureranno 100 giorni da capitolato, ma c’è la piena disponibilità degli esecutori a finire in anticipo.

DUE PIANI DI AZIONE - Sono due i piani di azione: dalla Motorizzazione a Villa Raspa il tratto in esecuzione, poi si opererà sul tratto superiore, dalla Motorizzazione all’inizio di Fosso Grande. Grazie alla manutenzione straordinaria sull’argine, alberature pericolanti e infestanti e altri materiali verranno rimossi, in modo che in caso di piogge non sia ostruito il percorso delle acque. E’ proprio per la mancata manutenzione di questo fosso che nel dicembre del 2013 si è allagata tutta la zona di via del Circuito e Villa Raspa. Il Comune di Pescara ha deliberato nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche l’inserimento di una nuova condotta della raccolta delle acque piovane nel tratto di via del Circuito da via Pian delle Mele fino al confine con Spoltore. L’aumento di portata di questa nuova condotta con i lavori di Fosso Grande dovrebbe risolvere definitivamente i problemi di allagamento di questa ampia zona ricompresa fra i due Comuni.

RIPRISTINARE GLI ARGINI - Lo scopo dell’intervento è prevalentemente quello di ripristinare gli argini del Fosso, intervenendo di volta in volta. Ulteriori interventi previsti consistono nella sistemazione della vegetazione esistente, in quanto in più parti la crescita di arbusti, o addirittura alberi, lungo l’alveo impedisce il normale deflusso delle acque, con ostruzione dell’alveo in caso di trasporto in sospensione di sostanze vegetali e non, e deviazione del flusso stesso delle acque con cavitazione degli argini laterali (ad esempio, a monte del ponticello di via Francia le acque stanno ormai pericolosamente scavando sotto il piazzale dei fabbricati vicini, con il pericolo nel tempo per gli edifici stessi).

È stata pertanto ipotizzata anche la rimozione di alcuni alberi per consentire alle acque di ritornare sul proprio argine originario. Si è inoltre pensato di realizzare, a monte del ponte stradale su via Francia, una correzione del percorso rettificandolo e allargandolo, ma soprattutto liberandolo dalla vegetazione invadente, e smorzando l’impeto delle acque con un salto idraulico. A valle del ponte, invece, è stato progettato un bacino di espansione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fosso Grande, al via i lavori di manutenzione straordinaria

IlPescara è in caricamento