menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsi matrimoni, chieste condanne per due pescaresi

La procura di Pescara ha chiesto due condanne per un 27enne ed un 47enne pescaresi per un falso matrimonio combinato in Marocco

La procura di Pescara, con il pm Tommolini, ha chiesto la condanna di 4 anni di reclusione per un 27enne di Pescara accusato di sequestro di persona ed immigrazione clandestina, e 3 anni di reclusione per un 47enne sempre di Pescara. La vicenda riguarda un presunto matrimonio combinato in Marocco, con i fatti accaduti fra il 2013 e 2015.

Dopo aver organizzato le nozze con una ragazza del posto, che aveva pagato 7 mila euro, la giovane si è trasferita in Italia con il neo marito, il 27enne pescarese, per ricongiungersi con la sua famiglia. Qui però, la donna sarebbe stata rinchiusa in casa dal 27enne che l'avrebbe tenuta sotto sorveglianza impedendole di avere contatti e spostarsi. Il 4 maggio ci sarà la sentenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento