Cronaca

Dragaggio Porto, botta e risposta fra Pd e Testa

Botta e risposta fra il Pd che chiede delucidazioni sull'avvio dei lavori del dragaggio, e il Presidente Testa che rassicura e chiede solo qualche altro giorno di pazienza per l'avvio del cantiere

Si torna a parlare di dragaggio, dopo l'assegnazione dei lavori alla Sidra che a breve dovrà rimuovere oltre 200 mila metri cubi di sabbia e detriti dai fondali del porto.

PD Questa mattina il PD è intervenuto per chiedere risposte alle istituzioni locali in merito all'avvio dei lavori, dopo che lo scorso 28 novembre il bando si è chiuso con l'assegnazione dei lavori.

"La gara d’appalto per i lavori di dragaggio del porto di Pescara si è conclusa il 28 novembre 2012 con l’aggiudicazione dei lavori alla ditta SIDRA di Roma per un importo al ribasso di € 10.140.000,00 per 200.000 metri cubi di materiale da rimuovere. La consegna dei lavori non è ancora avvenuta da parte del Provveditorato alle Opere Pubbliche, stazione appaltante diretta dal Dott. CARLEA alla ditta che ha vinto la gara. Chiediamo insieme alla marineria e a tutti gli operatori commerciali del porto di Pescara di conoscere i motivi di tale ritardo considerando il grave stato di emergenza che da più di un anno il porto di Pescara e tutti coloro che vi lavorano stanno vivendo e sopportando. Chiediamo al Sindaco e al Presidente della Regione di intervenire immediatamente affinché si acceleri la procedura burocratica di consegna dei lavori" dichiara il Partito Democratico.

TESTA Il Presidente Testa ha fatto sapere che dopo l'Epifania si procederà con la consegna dei lavori alla Sidra, come confermato da fonti vicine al Governo ed al Provveditorato alle Opere Pubbliche. "L'iter, piuttosto complesso, e' agli sgoccioli bisogna solo avere un supplemento di pazienza, in attesa che comincino i lavori" ha confermato Testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto, botta e risposta fra Pd e Testa

IlPescara è in caricamento