menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

D'Alfonso davanti ai giudici per l'inchiesta su Dezio

L'ex sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso si presenterà oggi per la prima volta davanti ai giudici del tribunale per l'udienza preliminare sul caso Dezio, il collaboratore di D'Alfonso assunto in Comune con delle presunte irregolarità

Si terrà oggi presso il tribunale di Pescara la prima udienza preliminare riguardante l'inchiesta sull'assunzione in Comune di Guido Dezio, collaboratore dell'ex sindaco D'Alfonso, accusato di averne agevolato in modo illegale l'assunzione.

Per la prima volta, quindi, D'Alfonso sarà davanti ai giudici, dove il pm Pompa esporrà tutte le prove documentali che dimostrerebbero come Dezio non avesse i requisiti per ricoprire quel ruolo, e quindi sarebbe stato agevolato sia dal sindaco stesso che dall'intera commissione del concorso, composta da Carlo Montanino, Paola Di Marco e Vincenzo Montillo.

Tutti gli indagati dovranno rispondere di abuso d'ufficio, corruzione e falso.

In particolare, l'indagine dimostrerebbe come, una volta assunto, Dezio abbia avuto poteri e responsabilità ben superiori a quelle previste dalla sua figura, in alcuni casi di tipo dirigenziale.

L'inchiesta fece scalpore anche per il lunghissimo ritardo fra la conclusione delle indagini e la notifica dell'avviso di garanzia all'ex sindaco. 14 mesi che hanno portato il senatore del PDL Pastore a chiedere un'interrogazione parlamentare sull'accaduto, che ha spinto l'attuale ministro della giustizia Alfano ad avviare un'indagine in merito.

Per Dezio, le accuse sono di dichiarazioni false. A presiedere l'udienza sarà il giudice Campli.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento