menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio: un tunnel ed un parcheggio interrato in P.za Primo Maggio

Questa mattina la Confcommercio di Pescara ha presentato il progetto riguardante la realizzazione di un tunnel sotto la riviera in Piazza Primo Maggio, con annesso un parcheggio multipiano interrato, per un totale di 450 parcheggi. Ecco i dettagli e le caratteristiche del progetto

conf3"Sempre continuando nello spirito collaborativo che la nostra associazione da anni infonde nei propri interventi a sostegno della città di Pescara, la Confcommercio ha proposto una nuova progettualità riguardante la realizzazione di un tunnel stradale sotto la Riviera, all’altezza del tratto finale di Corso Umberto sfociante in Largo Mediterraneo, con conseguente costruzione di un parcheggio multipiano interrato proprio in corrispondenza di quello attuale in Piazza 1° Maggio a fianco alla Chiesa sul Mare.

Si auspica che il Sindaco Albore Mascia possa tenere in debita considerazione tale opportunità, che consentirebbe alla stessa Amministrazione un risparmio sia nei tempi che nei costi relativi all’effettuazione dello suddetto studio di fattibilità.

Per tornare alle specifiche caratteristiche dell’opera, questa si propone il fine di rendere fruibile al pubblico l’intera superficie racchiusa nell’area compresa fra la Chiesa del Mare e i giardini di Piazza 1° Maggio, grazie alla pedonalizzazione attuabile a fronte della viabilità sotterranea che accoglierebbe il traffico proveniente da nord all’altezza di Via Mazzini e da sud
all’altezza circa del Museo Colonna.
Il tutto con i conseguenti vantaggi sia sulla capacità attrativa della zona sia sulla circolazione veicolare, che non risentirebbe più degli intasamenti dovuti al blocco delle auto necessario per permettere l’attraversamento della Riviera da parte dei pedoni.
Ulteriore plus il parcheggio multipiano interrato che garantirebbe, oltre che tantissimi nuovi posti auto, anche la possibilità di trovarsi immediatamente in pieno centro grazie alla facilità di accesso immediato dal tunnel stesso, senza necessità di percorrere la Riviera.

Il Presidente Ezio Ardizzi ed il Direttore Ernesto Orlando"

DESCRIZIONE E CONSISTENZA DELL’OPERA
L’opera sarà realizzata con strutture adatte alla presenza d’acqua, organizzata su tre piani interrati per una capienza complessiva di circa 450 posti auto. Le rampe di accesso ed uscita saranno posizionate su viale Riviera in modo da non creare intralcio alla viabilità di zone ed alla circolazione in generale.
L’autorimessa sarà realizzata ai sensi e nel rispetto della legislazione vigente in materia e dotata di tutti gli impianti tecnologici necessari per un corretto funzionamento.
L’autorimessa occuperà una superficie coperta di circa mq 6.500, per un volume interrato pari a circa 65.000 metri cubi.

STIMA GENERALE DEI COSTI
Il costo complessivo dell’opera è stimato in circa € 23.500.000,00

TEMPI DI REALIZZAZIONE - CRONOPROGRAMMA
L’intervento dovrà prevedere fasi funzionali di lavorazioni e non potrà avere un tempo totale di esecuzione superiore a 3 anni.

Caratteristiche tecnico–costruttive dell’autoparcheggio multipiano.
1) GENERALITÀ
L’area complessiva d’intervento è pari a circa mq 12.500, di cui circa mq 6.450 per superficie coperta del parcheggio, circa mq 1.610 per sistemazione e raccordo del Viale del Lungomare, e i restanti riservati a viabilità e parco.
Il parcheggio avrà una capacità totale di circa 450 autoveicoli su tre piani interrati, di cui n. 110 box al primo piano, n. 115 box al secondo piano e n. 225 posti auto al terzo piano.
L’accesso dall’esterno avviene dal secondo e terzo piano interrato.
Il previsto sottopasso sul lungomare consente un comodo e sicuro accesso al parcheggio; nel tratto interessato dall’ingresso del parcheggio il viale del lungomare si propone suddiviso in quattro corsie, di cui due di attraversamento e due di decellerazione.

2) GESTIONE E CONTROLLO
Oltre alla guardiania, il controllo del parcheggio sarà effettuato attraverso sistemi ad elevata tecnologia per ottenere la massima sicurezza; è prevista infatti l’installazione di un impianto TV a circuito chiuso per tenere sotto controllo le aree di parcheggio.
L’intera gestione di ingresso, uscita, conteggio vetture, rilevazione posti liberi ed occupati, computazione tempo di sosta e tariffe sarà effettuata da un sistema automatico con cassa centralizzata.
Il pagamento avverrà prima del ritiro della vettura, per il quale sarà disponibile almeno una cassa automatica.
Tutta la segnaletica sarà realizzata in modo da risultare di immediata individuazione e con estrema semplicità e brevità di messaggio al fine di non risultare motivo di rallentamento del traffico.

3) ACCESSI PEDONALI
All’interno dell’autorimessa gli spazi saranno completamente aperti in modo da garantire la sicurezza dell’utente (saranno previste anche telecamere per la sorveglianza ed un buon grado di illuminazione) e per una facile individuazione dei punti di uscita.
Al fine di rendere il più breve possibile i percorsi pedonali all’interno, il locale cassa sarà posto in connessione con le scale principali di accesso. Le operazioni di pagamento avverranno infatti al momento del ritorno dell’utente nell’autorimessa prima del ritiro dell’auto.
Verranno realizzate quattro uscite di sicurezza, di cui due dotate di ascensore atto al trasportodei disabili con fermata a livello piazza, che saranno localizzate in modo da essere raggiungibile attraverso percorsi pedonali protetti, così come ai piani in vicinanza del vano scala verranno riservati come richiesto dalle norme posti auto per disabili (1 ogni 50 p.a.) con le dimensioni prescritte.

4) IMPIANTI TECNOLOGICI
Nella costruzione verranno predisposti impianti automatici relativi al sistema di parcheggio, un impianto TV interno per il controllo, impianti elettrici e impianti antincendio e di ventilazione, come previsti dalle normative vigenti.
In particolare, il sistema di gestione del parcheggio prevede l’installazione di un impianto d' automazione composto da:
a) impianto di entrata, dotato di sbarra e colonnina di emissione biglietti e lettura tessere;
b) impianto centrale di elaborazione dati, dotato di sbarra e colonnina di emissione
biglietti e lettura tessere;
c) impianto di uscita, composto dalla colonnina di lettura biglietti e tessere che comanda
l’apertura della sbarra. Verrà installata inoltre una cassa di riscossione automatica.

conf1_1






Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento