menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città Sant'Angelo: estorsione e minacce, un arresto

Un pregiudicato pescarese di 31 anni, Mario Butolo, è stato arrestato dai Carabinieri di Pescara con l'accusa di estorsione a Città Sant'Angelo, dopo aver estorto 1.000 euro ad un panettiere

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Pescara, hanno arrestato ieri sera a Città Sant'Angelo un pregiudicato pescarese, Butolo Mario, di 31 anni, con l'accusa di estorsione.

L'uomo è stato fermato in flagranza di reato dopo aver intascato 1000 euro in contanti da un panettiere locale, denaro estorto grazie a minacce ed intimidazioni.

Butolo aveva infatti accusato il panettiere di avergli venduto una pagnotta contenente una cicca di sigaretta. Si era poi ripresentato dal panettiere assieme ad un altro uomo, non ancora identificato, protestando per il presunto danno ricevuto senza però portare nessuna prova concreta.

Il panettiere si è offerto di dargli pane gratis per se e per la sua famiglia come risarcimento, ma Butolo ha invece chiesto del denaro, precisamente 1000 euro, minacciando di dare fuoco all'attività qualora non fosse stato accontentato.

A quel punto il commerciante si è rivolto ai Carabinieri, ed è scattata la trappola. Dopo essersi appostati fuori dall'attività, i militari hanno atteso che Butolo uscisse dalla panetteria con il denaro, e lo hanno subito bloccato ed arrestato.

ll giovane è accusato  di estorsione e, dopo le formalità di rito, associato alla Casa Circondariale di Pescara. Sono in corso le ricerche del complice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento