Cronaca

Cappelle, rapina con il mitra un benzinaio: arrestato

Ha messo a segno una rapina all'interno di un distributore di carburanti assieme ad un complice, ma i carabinieri li hanno inseguiti fino a quando la caccia all'uomo è terminata nella piazza del paese

Momenti di paura ieri sera al distributore Total Erg di Cappelle Sul Tavo. Due banditi, armati di mitra, hanno infatti minacciato il titolare facendosi consegnare l'incasso, circa 470 euro.

Erano le 20,30 circa quando la segnalazione è arrivata alla centrale del 112, che ha subito inoltrato la chiamata ad una pattuglia del NORM di Spoltore che era in zona.

I malviventi, prima di allontanarsi con il bottino (che comprendeva anche un pc) hanno anche spintonato facendo cadere a terra il titolare.

In fuga con una Renault Berlingo, sono stati intercettati dai carabinieri che, pur non avendo ancora avuto la descrizione esatta del veicolo, hanno notato un comportamento strano da parte del guidatore. A quel punto è nato un inseguimento finito in un campo sterrato nei pressi del centro di Cappelle.

Il furgoncino, rimasto danneggiato, è stato abbandonato dai rapinatori che sono fuggiti a piedi. Assieme ad altre pattuglie arrivate sul posto, i carabinieri hanno iniziato una caccia all'uomo a piedi, intercettando ed arrestando uno dei malviventi nella piazza del paese, ancora sporco di fango e con lo zaino contenente il bottino. Si tratta di Andrea Saccente, 33enne di Bari pregiudicato.

Il veicolo risultava rubato a San Benedetto nel pomeriggio di ieri. Ora si cercherà di individuare anche il complice fuggito a piedi.

L'arrestato si trova in carcere a Pescara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappelle, rapina con il mitra un benzinaio: arrestato

IlPescara è in caricamento