menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ribalta con il camion lungo l'autostrada A14, aveva il cronotachigrafo alterato: patente sospesa dalla polizia [FOTO]

Dai successivi contrrolli eseguiti dalla polizia stradale della sottosezione di Pescara Nord, è emerso come il mezzo pesante avesse un sofisticato congegno elettronico che permetteva di alterare la registrazione del cronotachigrafo

Incidente stradale ieri mattina, venerdì 24 luglio, lungo il tratto pescarese dell'autostrada A14 con un camion che si è ribaltato poco dopo le ore 6 in prossimità di uno scambio di carreggiata prima dell’imbocco di una galleria.
Dai successivi contrrolli eseguiti dalla polizia stradale della sottosezione di Pescara Nord, è emerso come il mezzo pesante avesse un sofisticato congegno elettronico che permetteva di alterare la registrazione del cronotachigrafo.

Infatti, seppur in marcia, il report del cronotachigrafo indicava che il mezzo capovoltosi viaggiava in modalità “riposo”. Stratagemma quest’ultimo utilizzato per superare i limiti imposti dalla normativa sulle ore di guida giornaliere.

Per questa ragione il camionista di 53 anni residente nel Foggiano e giudicato guaribile in 7 giorni per le ferite riportate nell'incidente, è stato multato per l'alterazione del cronotachigrafo (1.736 euro) che prevede la decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente di guida da 15 giorni a 3 mesi con l’itimazione a ripristinare il corretto funzionamento del cronotachigrafo prima che il mezzo sia rimesso in circolazione. Analoga sanzione è stata elevata al proprietario del mezzo, una ditta di trasporti di Torino con sede operativa anche nel Foggiano.

L’incidente ha rallentato il traffico per diverse ore fino a quando non si è riusciti a riposizionare il mezzo (adagiatosi su un fianco) sulla carreggiata e a recuperare il carico disperso (bancali vuoti). Sul posto, oltre a personale del 118 e dei vigili del fuoco sono dovuti intervenire due carri atrezzi per il soccorso a mezzi pesanti per il recupero del mezzo.

La polizia stradale informa che dell’inizio dell’anno, nell’ambito della pianificazione dei servizi sulla prevenzione delle violazione sul trasporto merci, sono stati individuati e sequestrti altri 15 dispositivi di alterazione su altrettanti mezzi pesanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante brasiliana in Abruzzo, Marsilio vuole vederci chiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento