menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima somministrazione all'ospedale di Pescara degli anticorpi monoclonali ad un paziente affetto da Covid

Il direttore dell'Uoc di malattie infettive dell'ospedale di Pescara Parrutti ha fatto sapere che presto dovrebbero arrivare 100 fiale per ogni provincia abruzzese

Somministrata all'ospedale di Pescara nel pomeriggio di oggi 25 marzo la prima infusione di anticorpi monoclonali. Ad eseguirla il team del direttore dell'Uoc di malattie infettive Parruti, ad un paziente positivo al Covid di 82 anni che aveva tutte le caratteristiche per essere idoneo a questo tipi di trattamento. In Abruzzo le fiale sono state distribuite alle farmacie degli ospedali dei capoluoghi.

Parruti ha aggiunto:

Si tratta di un'opzione terapeutica per pazienti che, pur con malattia lieve o moderata, presentano fattori di rischio importanti, cioè potrebbero sviluppare  una forma grave di Covid-19".

I fattori di rischio sono l'età ma anche le patologie pregresse che rischiano di alzare sensibilmente la possibilità di una forma grave che può portare anche al decesso.

In Abruzzo dovrebbero presto arrivare 100 fiale per ogni provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento