Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

La domenica dei roghi paralizza anche la linea ferroviaria adriatica: disagi per oltre 11 mila passeggeri

Gli incendi scoppiati nel pomeriggio di ieri lungo la costa abruzzese hanno comportato l'interruzione della linea ferroviaria con decine di treni cancellati o in forte ritardo. La replica e i numeri sull'assitenza forniti da Rfi

Domenica primo agosto non è stata solo una giornata terribile sul fronte degli incendi e delle relative conseguenze causate dai roghi scoppiati in diverse località della costa abruzzese, ma anche una giornata da incubo per i passeggeri dei treni in transito sulla linea ferroviaria adriatica. A causa infatti delle fiamme e del fumo la circolazione è stata praticamente interrotta o a proceduto a singhiozzo per tutto il pomeriggio fino a notte inoltrata con treni cancellati o fermi sui binari per ore. Inevitabili i grossi disagi subiti dai passeggeri che hanno protestato e parlato, in molti casi, di assenza di notizie e di assistenza da parte di Trenitalia.

La società però ha voluto fornire i numeri degli interventi di supporto e delle azioni messe in campo sulla linea adriatica: rimborso totale del 100% per i passeggeri di 19 treni, undicimila passeggeri coinvolti con contatti tramite sms e mail (1405 non erano reperibili); distribuiti circa 5mila kit di generi di conforto (anche con il supporto della protezione ivile); Su tutte le 14 frecce coinvolte è stata fatta assistenza a bordo con welcome drink; a disposizione dei passeggeri 21 bus distribuiti nelle stazioni di Torino, Milano, Bologna, Ancona, Termoli, Foggia, Bari; il personale di assistenza è stato presente fino a tarda notte nelle stazioni di Torino, Milano, Bologna, Rimini, Ancona, Bari, Foggia, Lecce, Venezia. In queste stazioni sono stati aperti i FrecciaClub/Lounge.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La domenica dei roghi paralizza anche la linea ferroviaria adriatica: disagi per oltre 11 mila passeggeri

IlPescara è in caricamento