Attualità

Pescara tra le 40 aree a maggior rischio per frane e alluvioni in Italia, ma si fa poca prevenzione

La foce del fiume Pescara rientra tra le aree piùa rischio insieme a, tra le altre, Venezia, Trieste, Ravenna, il golfo di Taranto, La Spezia, Cagliari, Oristano, Trapani, Marsala, Gioia Tauro

La foce del fiume Pescara rientra tra le 40 aree a maggior rischio in Italia per frane e alluvioni.
Ma nonostante questo, con i dati che sono noti sbandierati e diffusi da esperti e ricercatori (rapporto Ispra 2018 sul dissesto idrogeologico), si fa sempre poca prevenzione. 

Come riferisce l'AdnKronos, nel nostro Paese ci sono 7.275 comuni a rischio idrogeologico ovvero il 91 per cento del totale con 1,28 milioni di abitanti a rischio frane e oltre 6 milioni di abitanti a rischio alluvioni.

Ma nonostante gli allarmi ripetuti molto spesso, l'ago della bilancia della spesa pende sempre dalla parte dell'emergenza piuttosto che della prevenzione: in 20 anni, dal 1998 al 2018, sono stati spesi 5,6 miliardi (300 milioni all'anno) in opere di prevenzione rischi a fronte dei circa 20 miliardi di euro spesi invece per riparare i danni, 1 miliardo l'anno. Considerando che dal 1944 ad oggi sono stati spesi 75 miliardi di euro, il rapporto tra prevenzione e riparazione è di uno a quattro, secondo quanto evidenziano i dati del Cnr e della Protezione civile.

La foce del fiume Pescara rientra tra le aree piùa rischio insieme a, tra le altre, Venezia, Trieste, Ravenna, il golfo di Taranto, La Spezia, Cagliari, Oristano, Trapani, Marsala, Gioia Tauro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara tra le 40 aree a maggior rischio per frane e alluvioni in Italia, ma si fa poca prevenzione

IlPescara è in caricamento