Si rinnova la partnership tra l’Avis di Pescara e l’azienda Falcone

Il perché è presto detto: “A seguito della donazione il corpo deve ripristinare tutti i valori, in quanto viene chiesto di presentarsi a digiuno totale. Per questo motivo l’Avis ha avviato il rapporto di collaborazione con Falcone”

Si rinnova la partnership tra l’Avis di Pescara e l’azienda Falcone. Il perché è presto detto: “A seguito della donazione il corpo deve ripristinare tutti i valori, in quanto viene chiesto di presentarsi a digiuno totale - si legge in un comunicato - Per questo motivo l’Avis ha avviato il rapporto di collaborazione con Falcone, proprio per consentire al volontario di reintegrare liquidi e zuccheri”.

La nota, poi, conclude con queste parole: "Avis e Falcone continueranno a collaborare a lungo, al fine di garantire qualità e quantità nelle colazioni post donazione, per fare una carezza ai volontari Avis".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

Torna su
IlPescara è in caricamento