rotate-mobile
Attualità

Nel liceo Mibe arriva il progetto "Sentinelle di civiltà e felicità" per vivere la diversità come una ricchezza

Il progetto dell'associazione "Carrozzine Determinate" è arrivato nel liceo Misticoni Bellisario promosso dal presidente Claudio Ferrante

Anche nel Liceo artistico musicale coreutico di Pescara Mibe, arriva il progetto dell'associazione Carrozzine Determinate "Sentinelle di civiltà e felicità" per sensibilizzare gli studenti sul tema della disabilità e delle diversità in genere. Presente il presidente Claudio Ferrante assieme alla dirigente scolastica Raffaella Cocco.
I ragazzi sono stati condotti da Ferrante dapprima ad una seria riflessione su loro stessi, sul proprio vissuto, sulle proprie fortuneemotive, fisiche e relazionali per arrivare poi a parlare di disabilità. È stato affrontato e condiviso, anche con l’intervento di Mariangela Cilli, segretaria dell’associazione Carrozzine determinate che patrocina il progetto, il concetto di disabilità contenuto nella convenzione Onu dei diritti delle persone con disabilità, sganciato dallo stigma del pregiudizio e della malattia e considerato come una condizione di vita in un ambiente sfavorevole. La Cocco ha dichiarato:

“I ragazzi sono stati davvero attenti e incuriositi dal progetto, ci sono stati momenti di assoluto e quasi magico silenzio nell’aula magna. Non sempre a scuola si è in grado di parlare delle proprie emozioni, della propria vita, di come si affrontano i momenti difficili e di mettersi davvero nei panni dell’altro per capire le situazioni che attraversano le persone che incontriamo nella nostra vita. Questo progetto, in cui credo fortemente tanto da averlo proposto in un estratto anche ai miei insegnanti, sarà per i miei studenti molto utile per la loro formazione e per la crescita personale, li aiuterà nel percorso scolastico e di vita. Ringrazio Claudio Ferrante, grande comunicatore, capace di toccare le giuste corde nel cuore e nella testa dei ragazzi. La passeggiata empatica è poi un laboratorio empatico dall’alto valore pedagogico”

Cento i ragazzi che si sono seduti sulle carrozzine, per per provare direttamente le sensazioni di chi affronta il percorso cittadino e  vive la propria vita in carrozzina ventiquattr’ore su 24, consapevoli al termine dell’esperienza di poter anche loro, con il loro comportamento, fare la differenza per l’abbattimento delle barriere che ostacolano la libertà delle persone con disabilità.

mibe progetto sentinelle

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel liceo Mibe arriva il progetto "Sentinelle di civiltà e felicità" per vivere la diversità come una ricchezza

IlPescara è in caricamento