Sbagliano sentiero e si ritrovano su un salto di roccia vicino al Corno Grande: salvati due escursionisti [FOTO]

Sul posto è intervenuto l'elicottero del 118 assieme al personale del soccorso alpino Cnsas

Due escursionisti campani, padre e figlio di 56 e 25 anni, sono stati salvati questa mattina dal soccorso alpino Cnsas e dal 118 dopo una richiesta d'aiuto arrivata dalla zona del Corno Grande, a 2912 metri d'altezza. I due erano partiti all'alba per un'escursione con l'obiettivo di raggiungere la vetta più alta del Gran Sasso, ma hanno imboccato un sentiero sbagliato noto con il nome della Pera, e si sono ritrovati su un salto di roccia altissimo e pericoloso.

Hanno quindi chiamato il 118 che ha allertato il soccorso alpino intervenuto con delle squadre di terra e l'elicottero. Un intervento difficile per le caratteristiche impervie del luogo, con i tecnici che hanno usato delle funi per il recupero. Le condizioni degli escursionisti erano buone, anche se erano visibilmente spaventati ma hanno comunque deciso di proseguire la loro escursione verso il Corno Grande.

recupero 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento