rotate-mobile
Attualità

Per i bambini tra 0 a 6 anni si lavora a un sistema di educazione integrato e i genitori sono entusiasti

Un incontro per approfondire il tema si è tenuto nella sede de Il Nido d'Oro. A organizzarlo su spinta dell'assessore comunale all'istruzione Gianni Santilli, la cooperativa sociale L'Impronta e il comprensivo 7. Si parte dalle zone periferiche della città: "Le alleanze educative sono un vantaggio per i territori"

Amministrazione a lavoro per la costruzione del sistema integrato di eduzione e istruzione dalla nascita ai 6 anni con l'attenzione posta in particolare nelle zone periferiche della città. È proprio in quest'ottica che nella sede de Il Nido d'Oro si è svolto il seminario “Benessere relazionale e sviluppo dei linguaggi” organizzato dalla cooperativa sociale L'Impronta in collaborazione con il comprensivo 7 e fortemente voluto dall'assessore comunale all'istruzione Gianni Santilli.

Presenti anche i referenti dell'ufficio scolastico provinciale con l'incontro che è stato finalizzato alla formazione congiunta di educatrici di nido, insegnanti di scuola dell’infanzia e famiglie di bambini da 0 a 6 anni di età. Vista la contiguità territoriale delle scuole coinvolte (Fontanelle-San Donato) è da evidenziare l’importanza di creare reti e alleanza educative che possano operare a vantaggio dei territori. Un momento di riflessione profonda dunque, sul delicato tema del benessere relazionale e di come questo possa incidere sullo sviluppo dei linguaggi nei bambini da zero a sei anni

“Credo si sia trattato di un esempio virtuoso, di una bella opportunità - spiega Santilli - per riflettere a voce alta sull’utilità di condividere esperienze e metodiche educative. Un momento di crescita per tutti, per far sì che le strutture scolastiche comunali possano distinguersi sempre più non solo sotto il profilo strettamente didattico ma anche per ciò attiene al profilo psicologico e relazionale dei bambini che frequentano i nostro plessi. Mi congratulo con la cooperativa sociale L’Impronta e con il comprensivo 7”.

L’incontro è stato condotto dal professor Marco Santilli, pedagogista clinico, psicologo scolastico specializzato nei disturbi del linguaggio e dell’apprendimento ed è stato funzionale alla costruzione di un nuovo sguardo sull’infanzia e alla promozione di una nuova cultura di infanzia grazie alla quale si mette al centro del dibattito culturale l’educazione, da considerarsi come imprescindibile per la costruzione di una società più giusta e fondata sul rispetto dei diritti e delle individualità fin dalla nascita.

Le famiglie coinvolte, circa una sessantina hanno richiesto di intensificare le proposte di questi momenti di condivisione e di riflessione, fa sapere il Comune, mostrandosi attive e consapevoli componenti co-progettiste, all’interno delle comunità educanti di appartenenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per i bambini tra 0 a 6 anni si lavora a un sistema di educazione integrato e i genitori sono entusiasti

IlPescara è in caricamento