rotate-mobile
Attualità

Covid-19, in Abruzzo l'occupazione delle terapie intensive sale al 5%

L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, invece, è a 103 (soglia zona bianca 50)

Sale il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva negli ospedali abruzzesi.
Come riferisce Ansa Abruzzo, in base agli ultimi dati, quelli di ieri (martedì 23 novembre) l'occupazione dei posti letto risulta al 5% (+1%) per le terapie intensive.

Invece quello riguardante l'area medica resta al 7%. Le soglie di allarme sono rispettivamente del 10 e del 15%.

Sopra la soglia della zona bianca invece l'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti che è pari a 103 (soglia zona bianca 50).

A livello provinciale, i numeri più alti continuano a essere quelli del Teramano, dove l'incidenza è a 140, comunque in calo di 12 punti rispetto a lunedì. Segue il Pescarese, che segna una rapida ascesa, con valori più che doppi rispetto a una settimana fa: l'incidenza dei contagi ora è a 111. Il dato è aumentato addirittura del +200 nel giro di quattordici giorni. Poi ci sono l'Aquilano, che mostra dati in linea di massima stabili (95) e il Chietino, che registra un lento e graduale peggioramento (incidenza a 72).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in Abruzzo l'occupazione delle terapie intensive sale al 5%

IlPescara è in caricamento