rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, in Abruzzo il picco dell'epidemia potrebbe portare ad oltre 1000 ricoveri

Lo ha affermato il dottor Parruti, direttore dell'Uoc di Malattie Infettive dell'ospedale di Pescara nel corso dell'intervento nella trasmissione televisiva di Rete8

In Abruzzo, quando sarà raggiunto il picco massimo di contagi da Coronavirus, potremmo arrivare anche a superare i mille ricoveri complessivi nelle quattro Asl territoriali. Lo ha affermato il dottor Parruti, direttore dell'Uoc di Malattie Infettive dell'ospedale di Pescara, nel corso dell'intervento durante la trasmissione televisiva di ieri 20 marzo su Rete8.

Secondo Parruti, i numeri degli ultimi giorni portano a ritenere possibile una stima di contagi e ricoveri che potrebbe richiedere di individuare nuove aree di assistenza dedicate al Covid19 e alla conseguente di rianimazione, e per questo il professor Parruti si affida ai provvedimenti che saranno presi dalla Regione. Già nelle ultime ore alcuni pazienti sono stati trasferiti da Pescara in altri nosocomi. L'ospedale del capoluogo pescarese punta ad arrivare ad avere a disposizione 30 unità di rianimazione dedicate ai casi Covid19, più gli 8/9 posti già disponibili per gli altri casi.

CORONAVIRUS, A PESCARA 7 MORTI IN 24 ORE

Sulla questione dei tamponi, il direttore dell'Uoc pescarese ha fatto sapere che in questa fase emergenziale saranno effettuati con priorità ai pazienti sintomatici ed al personale sanitario. In una fase successiva, quando si uscirà gradualmente dall'isolamento sociale, si potranno effettuare tamponi a campione su tutta la popolazione per monitorare e quindi isolare i pauco - sintomatici. Inoltre a breve saranno a disposizione a Pescara anche i "tamponi rapidi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Abruzzo il picco dell'epidemia potrebbe portare ad oltre 1000 ricoveri

IlPescara è in caricamento