rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Colazione di Natale per 250 senzatetto, l'iniziativa di Emidio Angelone nel ricordo della nonna scomparsa

Pieno sostegno al titolare del Cafè del Massimo dall'assessorato comunale al Disagio sociale guidato da Nicoletta Di Nisio e l'associazione On the road. Insieme ad altre due persone ha deciso di promuovere l'iniziativa che regalerà un po' di magia del Natale la mattina del 25 a tante persone in condizioni di svantaggio e a ispirarlo è stata la sua seconda mamma

Una vera colazione natalizia per tanti senza fissa dimora di Pescara e Chieti. A organizzarla il Cafè del Massimo per volontà del titolare Emidio Angelone che ha promosso l'iniziativa con Michela Pirracchio e Francesco D'Alfonso tramite l'associazione On The Road e con il sostegno dell'assessorato comunale al Disagio sociale guidato da Nicoletta Di Nisio.

Saranno 250 le colazioni distribuite la mattina del 25 dicembre: una 50ina all'hotel Holiday dove sono ospiti i senza fissa dimora grazie al Piano Freddo attuato anche quest'anno dal Comune e da On The Road, 120 saranno invece distribuite alla Capanna di Betlemme di Chieti, un'altra 80ina portate a chi è in strada e le altre distribuite a San Cetteo dopo la messa delle 9.

A rendere ancor più significativa l'iniziativa sono le ragioni che hanno spinto Angelone a intraprendere un percorso che di certo non si fermerà qui. “Quest'anno volevo fare qualcosa di importante per festeggiare il Natale perché non sarà lo stesso per me e le mia famiglia. Di recente ho perso mia nonna che per me è stata come una mamma - racconta -. Lei ha sempre fatto del bene. Faceva tante donazioni per aiutare le persone più fragili. Aveva grande attenzione verso chi vive la difficoltà e così ho deciso di fare questo piccolo regalo pensando proprio a lei”. Un'eredità importante quella che gli ha lasciato e che ha deciso di coltivare.

Soddisfazione la esprime anche l'assessore Di Nisio. “Abbiamo sostenuto pienamente l'iniziativa perché il nostro pensiero è costantemente rivolto a queste persone e sono tanti i progetti che portiamo avanti con l'amministrazione per assisterli, ma anche per cercare di dare loro nuove possibilità. Volevamo quindi – conclude – che anche loro potessero vivere la magia del Natale”.

Insomma una colazione che è molto più di questo stando al racconto di Angelone: è un gesto di vero cuore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colazione di Natale per 250 senzatetto, l'iniziativa di Emidio Angelone nel ricordo della nonna scomparsa

IlPescara è in caricamento