Attualità Città sant'angelo

A Città Sant'Angelo due giorni di divieto per i botti di Capodanno

Il sindaco Perazzetti ha firmato l'ordinanza che vieta lo scoppio di fuochi e botti per le giornate del 31 dicembre e 1 gennaio

Anche a Città Sant'Angelo il sindaco Perazzetti ha firmato l'ordinanza per il divieto di utilizzo di prodotti e fuochi pirotecnici. L'ordinanza sarà in vigore il 31 dicembre e 1 gennaio al fine di tutelare il decoro, la sicurezza urbana, il patrimonio pubblico e gli animali, oltre al riposo dei residenti.

Come spiega il primo cittadino:

Era doveroso emettere questa ordinanza per tutelare tutti. Negli ultimi anni leggiamo sempre più di gravi incidenti dovuti all’esplosione dei fuochi pirotecnici, di danni gravi arrecati alle strutture pubbliche e private. È anche una tutela per l’aspetto psico-fisico degli animali. L’uso dei fuochi pirotecnici non si limita, purtroppo, al solo scoccare della mezzanotte del 01 gennaio, ma anche nel corso delle giornate del 31 dicembre e 01 gennaio, per questo abbiamo voluto vietare l’utilizzo in entrambe le giornate

Ricordiamo che a Pescara, dove l'ordinanza è già in vigore, e Montesilvano i sindaci avevano emanato provvedimenti simili vietando l'uso di botti e fuochi senza autorizzazione.

NIENTE BOTTI A PESCARA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Città Sant'Angelo due giorni di divieto per i botti di Capodanno

IlPescara è in caricamento