rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Attualità

Cantiere per l'allungamento della pista fermo all'aeroporto: la Saga fornisce il suo chiarimento

La società afferma che il cronoprogramma è rispettato e che si sta procedendo alle attività propedeutiche ai lavori veri e propri. Attività diverse da quelle previste per la prima fase da Desk Aeronautico che saranno invece, fa sapere la società, quelle che si svolgeranno nella seconda

“L’affidamento di un appalto e la conseguente attivazione di un cantiere, specie in un’area delicata come quella aeroportuale, ha una sua complessità e va ben oltre l’immagine tradizionale di un cantiere con ruspe e operai al lavoro. Prima di procedere all’esecuzione della parte delle opere che porteranno la pista a una lunghezza di 2 chilometri e 806 metri, il cronoprogramma prevede la pulizia dell’area che per decenni è stata letteralmente sommersa dalla folta vegetazione e da rifiuti di vario genere abbandonati. Questa fase di lavori è già in corso”.

Questo il chiarimento fornito dalla Saga in merito al cantiere per l'allungamento di 386 metri della pista inaugurato con una conferenza stampa il 5 febbraio e di cui su IlPescara abbiamo parlato denunciando il fatto che di lavori al momento non se ne vedono, almeno non con quelle ruspe e operai apparsi il giorno di quella conferenza stampa. Interventi diversi quelli comunicati rispetto a quelli previsti dal cronoprogramma pubblicato su Desk Aeronautico che l'avvio dei lavori lo prevedeva il 22 febbraio (con fine il 31 agosto). Lavori che nella prima fase, si legge, avrebbero dovuto riguardare la demolizione dell’esistente strada perimetrale e relativa recinzione nel tratto dove avverrà l’allungamento della pista di volo con lo spostamento della soglia della pista 04 di 100 metri in avanti e del fine pista 22 sulla nuova soglia 04. Queste le limitazioni: decolli consentiti solamente pista 22 e atterraggi pista 04 con decolli intersezione B vietati.

“La prima attività imprescindibile riguarda la bonifica della zona da possibili ordigni bellici di cui si occuperà una ditta altamente specializzata – spiega invece la Saga -. Solo una volta concluse tali attività propedeutiche di pulizia e bonifica, si procederà alla partenza dei lavori di realizzazione e perimetrazione della porzione aggiuntiva di pista e che quindi vedrà squadre di addetti ai lavori e movimentazione della terra. Tutta questa fase preparatoria, ma che rientra già nell’attività di appalto delle opere, non avrà alcuna ripercussione sul traffico aereo, motivo per il quale è stato emanato un Notam per sospendere l’inizio delle limitazioni operative, che invece saranno necessarie in una seconda fase di esecuzione delle opere”, conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere per l'allungamento della pista fermo all'aeroporto: la Saga fornisce il suo chiarimento

IlPescara è in caricamento