rotate-mobile
Attualità

In 400 dal Babbo Natale Fidas che ha portato doni ai figli dei donatori di sangue

Ad ogni bimbo, Santa Claus ha donato un libro pensato per le diverse fasce d’età. Soddisfatta la presidente Di Carlo: “I loro genitori sono un esempio da seguire”

Anche quest’anno il Babbo Natale della Fidas ha incontrato i figli dei donatori di sangue e ha portato loro un sacco pieno di regali, nel villaggio di Natale dell’Arca, a Spoltore, dove più di 400 bambini hanno trascorso un pomeriggio in compagnia del simpatico signore dalla barba bianca, che li ha presi uno ad uno sulle ginocchia tra sorrisi e scatti fotografici. Ad ogni bimbo, Santa Claus ha donato un libro pensato per le diverse fasce d’età. L’emozione dei più piccoli e l’allegria di quelli più grandicelli hanno decretato il successo dell’iniziativa.

“Per noi è importante essere presenti nella vita dei nostri donatori e delle loro famiglie, soprattutto nei momenti di festa”, ha spiegato Anna Di Carlo, presidente di Fidas Pescara e Abruzzo. “Il rapporto con i bambini poi ci riempie di gioia, a loro diciamo quanto è importante il gesto dei genitori, un esempio per tutti”.

Il sangue resta un’esigenza forte e continuativa nei reparti di ematologia, oncologia e nelle chirurgie, e per far fronte alle necessità di chi sta male c’è bisogno dell’impegno di molti. Per effettuare la propria donazione bisogna prenotarsi chiamando il numero Fidas 085/298244.

“Il bisogno di sangue è costante”, conclude la presidente. “I nostri donatori sono sempre presenti ma serve un aiuto solidale condiviso sempre da più persone. Invito i cittadini ad avvicinarsi alla donazione di sangue, un gesto di altruismo e civiltà che fa bene a sé stessi e agli altri. Natale è soprattutto questo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 400 dal Babbo Natale Fidas che ha portato doni ai figli dei donatori di sangue

IlPescara è in caricamento