Attualità

Nuova asta per le bottiglie dell'hotel Rigopiano, i parenti delle vittime: "Parteciperemo per evitare uno scempio"

Alcuni parenti delle vittime hanno deciso di acquistare le bottiglie di vino che saranno nuovamente messe all'asta, per poi conservarle

Parteciperanno provocatoriamente alla prossima asta al ribasso che si terrà per assegnare alcune bottiglie dell'Hotel Rigopiano, già messe in vendita dal curatore fallimentare assieme a molti altri beni rimasti integri dopo la tragedia della slavina che ha travolto e distrutto l'albergo provocando 29 vittime.

I BENI DELL'HOTEL RIGOPIANO ALL'ASTA

La decisione è stata presa da alcuni parenti delle vittime di Rigopiano che fin dall'inizio avevano protestato e provato sdegno per le aste e soprattutto per il fatto che alcuni anonimi offerenti avevano partecipato alla macabra vendita.

Come spiegano i responsabili dell'associazione che assiste alcuni parenti delle vittime:

Dalla lettura della perizia allegata al bando d’asta (Cod.2814910) emerge però che sono in vendita anche moltissimi beni mobili dell’Hotel Rigopiano, la cui asta però è andata deserta. Ciò che aveva sconvolto i familiari è il fatto che più persone hanno voluto competere per assicurarsi le bottiglie della cantina della morte. Essendo andata deserta la prima asta, per legge ci sarà una seconda asta al "ribasso". In segno provocatorio alcuni familiari hanno deciso di acquistare quelle bottiglie: l'unico modo per evitare l'eventuale scempio che terzi estranei possano brindare con quel vino.

I familiari fanno sapere che le bottiglie saranno conservate oppure cedute solo a persone fidate, e l'eventuale ricavo sarà donato in beneficenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova asta per le bottiglie dell'hotel Rigopiano, i parenti delle vittime: "Parteciperemo per evitare uno scempio"

IlPescara è in caricamento