rotate-mobile
Attualità

Rifiuti, la giunta regionale approva le linee guida per una tariffazione puntuale: si paga ciò che si conferisce

Una tariffa commisurata alla quantità di rifiuti prodotti e conferiti al servizio pubblico; l'approvazione si basa anche su importanti esperienze nazionali condivise in Europa

La giunta regionale riunita nella seduta di oggi ha adottato le prime linee guida che favoriscono l'avvio della tariffazione puntuale nella Regione Abruzzo. Ne dà notizia l'assessore ai Rifiuti, Nicola Campitelli, che commenta: "L'Abruzzo compie un altro passo importante nella rivoluzione ambientale. Le linee guida, redatte anche sulla base di importanti esperienze nazionali condivise in Europa, si propongono di stimolare l’avvio in Regione Abruzzo di progetti di tariffazione puntuale".

"L'adozione di questa tariffa, commisurata alla quantità di rifiuti prodotti e conferiti al servizio pubblico, costituisce dunque uno strumento di responsabilizzazione rispetto alla più oculata e attenta gestione dei rifiuti in quanto tutti i soggetti interessati (ente locale, soggetto gestore e utenze) sono pienamente coinvolti, anche economicamente, per fornire adeguate risposte alle problematiche connesse alla produzione dei rifiuti. La tariffa puntuale - sottolinea Campitelli - rappresenta inoltre un proficuo strumento per sostenere l'economia circolare e garantire l'equità fiscale nell'attribuzione dei costi del servizio ai cittadini".

Il principio su cui si basano le nuove linee guida è quello descritto dalla frase inglese "Pay as you throw", ossia Paga per quel che conferisci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la giunta regionale approva le linee guida per una tariffazione puntuale: si paga ciò che si conferisce

IlPescara è in caricamento