rotate-mobile
Attualità

Abruzzo, 864 siti inquinati o contaminati: 254 sono nel Pescarese

Dati allarmanti quelli diffusi dagli ambientalisti del Forum H2O che chiedono al Governo ed agli enti locali maggiori controlli e tempi rapidi per le bonifiche

Sono 864 i siti inquinati o potenzialmente contaminati nella nostra Regione, di cui 254 nel Pescarese. Sono i dati che emergono dall'Anagrafe dei siti della Regione Abruzzo, diffusi dagli ambientalisti del Forum H2O. Di questi solo 17 sono stati bonificati mentre 233 non risultavano contaminati dopo le analisi.

BUSSI, SALTA LA BONIFICA DELLE DISCARICHE?

Per gli ambientalisti, si tratta di una situazione grave ed occorrono interventi immediati per avviare le bonifiche, evitando i tempi lunghissimi ed incerti della burocrazia. Andando nel dettaglio, 159 sono siti con superamenti accertati delle Concentrazioni Soglia di Rischio (CSR) o delle Concentrazioni Soglia di Contaminazione (CSC) per le acque, così distribuiti: 74 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Pescara, 30 in provincia di Teramo e 12 in quella di L'Aquila.

Il Forum apprezza gli sforzi fatti dall'Arta per cercare di fare ordine e chiarezza ma occorre un cambio di passo, considerando che per la maggior parte degli amministratori le bonifiche non sono una priorità, mentre comuni e province hanno mezzi assolutamente insufficienti per i controlli e per risalire ai responsabili che poi dovrebbero pagare le operazioni.

"Crediamo che il prossimo governo regionale debba garantire uno sforzo specifico su questi aspetti, ad esempio attivando un fondo di rotazione per i comuni, assegnando mezzi e uomini al servizio rifiuti  della Regione e all'ARTA e stipulando una convenzione con l'Istituto Superiore di Sanità."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo, 864 siti inquinati o contaminati: 254 sono nel Pescarese

IlPescara è in caricamento