VIDEO | Operative 10 nuove postazioni in città per la ricarica delle bici elettriche, gratis i primi 30 minuti

L'assessore comunale alla Mobilità, Luigi Albore Mascia, ha presentato i dieci nuovi ecomobility point

Presentati ufficialmente e subito operativi a Pescara dieci ecomobility point, ovvero postazioni per la ricarica delle bici elettriche, che vanno ad arricchire il sistema di servizi per la mobilità sostenibile della città.
La loro realizzazione è stata possibile con i fondi Sus (Sviluppo urbano sostenibile) e sono collocati in punti strategici della città, secondo criteri funzionali sia alle necessità dei residenti che alle esigenze di chi, nell'area centrale e in quella dei servizi, arriva lavoro, studio o turismo.

Gli impianti sono collocati al parcheggio delle Naiadi, in via Monte Faito, alla stazione di Pescara Porta Nuova, in piazza Ovidio, a San Silvestro, in via Gioberti, in via Passolanciano, al tribunale, all'Aurum e in via del Santuario.

I primi nove sono tutti dotati di stalli per la ricariche delle bici elettriche, l'ultimo può essere utilizzato solamente per la sosta. «Tutte le strutture sono dotate di collegamento wifi e di impianto di videosorveglianza», evidenzia l'assessore alla Mobilità, Luigi Albore Mascia, «in piazza Ovidio e all'Aurum sono presenti anche totem informativi che, per il momento, forniranno istruzioni sull'utilizzo degli ecomobility, in futuro saranno collegati all'app Vivipescara per attivare una più capillare offerta informativa sulla città. Le telecamere di videosorveglianza, inoltre, sono collegate direttamente con la control room della polizia municipale».

Utilizzare il sistema di ricarica è semplicissimo: basta registrarsi tramite l'applicazione web mobile https//pescara.ecospazio.it inserendo tutti i dati richiesti e poi accedere all'app mediante smartphone, utilizzando le credenziali ricevute. In alternativa l'accesso al servizio è possibile anche tramite smart card. Su ogni ecomobility sarà presente un qrcode, che, inquadrato con lo smartphone, consentirà comunque di accedere a tutte le informazioni. Le postazioni di ricarica sono quattro per ogni struttura, ciascuna dotata di presa schuko e porta usb. Il cavo di alimentazione, dalle caratteristiche specifiche per ogni mezzo, dovrà essere portato da chi utilizza la bicicletta. La prima mezz'ora di ricarica è gratuita, dal trentunesimo minuto fino al sessantesimo scatterà una tariffa di 50 centesimi. I dieci ecomobility si aggiungono ai tre già presenti sul territorio e posizionati in aree nodali di collegamento: lungomare Colombo, aeroporto e via Rigopiano.
«Consentiamo con questo servizio una mobilità più sicura per chi sceglie di spostarsi in bicicletta», dice l'assessore Albore Mascia, «così come merita una città che vuole essere di livello europeo».

L'assessore ha ricordato anche la presenza della vicina ciclostazione, allestita nei locali della vecchia stazione di Porta Nuova. Gestita dal concessionario Faieta e dall'associazione Fiab PescaraBici consente la possibilità sia del servizio di deposito custodito della propria bicicletta sia il noleggio di quelle elettriche a pedalata assistita. 

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento